"Il trasloco a portata di mano, dal 1990"

Trasloco Sarno: occupazione del suolo pubblico

Come richiedere la concessione del suolo pubblico per un trasloco a Sarno

  • Home
  • Trasloco Sarno: occupazione del suolo pubblico
Trasloco Sarno: occupazione del suolo pubblico

Trasloco Sarno: occupazione del suolo pubblico

Trasloco Sarno e occupazione del  suolo pubblico

Quando decidiamo di effettuare un trasloco a Sarno è buona norma richiedere alla ditta di traslochi alla quale vogliamo affidarci un preventivo e/o un sopralluogo gratuiti, non solo per avere il quadro chiaro della situazione, ma anche per decidere insieme alla ditta in questione se sia necessario richiedere un OSP al comune in cui avviene il trasloco, ovvero l’Occupazione del Suolo Pubblico. Questa necessità si presenta quando il trasloco è in parte ostacolato dall’assenza di ascensore nell’edificio, della presenza di scale troppo strette per il passaggio o semplicemente per interventi a molti metri di altezza. In queste situazioni, infatti, la ditta di traslochi avrà bisogno di occupare una piccola parte di suolo pubblico per posizionare i suoi mezzi.

La ditta di traslochi Angelo Robustelli, oltre a disporre di camion, furgoni e minivan per ogni tipo di evenienza, dispone anche di elevatori esterni che arrivano anche a 60 metri di altezza. Così sarà facile trasportare i tuoi mobili dall’esterno dell’edificio. Per poter utilizzare questi mezzi, però, è necessario fare la richiesta di occupazione del suolo pubblico al proprio comune di residenza.

La tempistica per l’ottenimento della richiesta di occupazione del suolo pubblico non è lunga, in media in sette giorni sarà già possibile usufruirne.

Sarà necessario accompagnare la richiesta con due marche da bollo, mentre il costo può variare a seconda di vari fattori: durata del permesso, lo spazio in metri quadri di cui abbiamo bisogno, e la strada in cui andremo a intervenire, poiché le tariffe cambiano da zona a zona nello stesso territorio comunale.

Ecco un elenco dei documenti necessari per effettuare la richiesta presso il Comune di residenza:

  • Disegno del luogo ove si necessità OSP (in 3 copie), incluse le diverse misurazioni (quanto è ampia la strada, lunghezza marciapiede, quanti metri si occupa con il/i mezzo/i, lunghezza rimanente fra mezzo/i e lato opposto della strada, etc.) timbrata e firmata da chi presenta la domanda (1);
  • Modulo da ritirare e compilare direttamente presso il Municipio;
  • Copia fronte e retro del/i libretto/i di circolazione del/i mezzo/i usato/i;
  • Relazione tecnica nella quale si riassumono tutte le informazioni necessarie (nome, cognome, sede, luogo occupazione, giorno in cui si vuole OSP, metri quadrati necessari, per quanti giorni e con quali mezzi si occupa il suolo pubblico, includendo anche misure e targhe)
  • delega del cliente e fotocopia leggibile di documento di identità
  • 2 marche da bollo da € 14,62.

Nel caso di un trasloco a Sarno, ecco un link che può essere utile: http://www.comunesarno.it/images/Regolamento_cosap_modificato_con_atto_n.pdf.

 


© 2018  | Ditta Robustelli Angelo - p.iva 03791660651

Trasloco Sarno e occupazione del  suolo pubblico

Quando decidiamo di effettuare un trasloco a Sarno è buona norma richiedere alla ditta di traslochi alla quale vogliamo affidarci un preventivo e/o un sopralluogo gratuiti, non solo per avere il quadro chiaro della situazione, ma anche per decidere insieme alla ditta in questione se sia necessario richiedere un OSP al comune in cui avviene il trasloco, ovvero l’Occupazione del Suolo Pubblico. Questa necessità si presenta quando il trasloco è in parte ostacolato dall’assenza di ascensore nell’edificio, della presenza di scale troppo strette per il passaggio o semplicemente per interventi a molti metri di altezza. In queste situazioni, infatti, la ditta di traslochi avrà bisogno di occupare una piccola parte di suolo pubblico per posizionare i suoi mezzi.

La ditta di traslochi Angelo Robustelli, oltre a disporre di camion, furgoni e minivan per ogni tipo di evenienza, dispone anche di elevatori esterni che arrivano anche a 60 metri di altezza. Così sarà facile trasportare i tuoi mobili dall’esterno dell’edificio. Per poter utilizzare questi mezzi, però, è necessario fare la richiesta di occupazione del suolo pubblico al proprio comune di residenza.

La tempistica per l’ottenimento della richiesta di occupazione del suolo pubblico non è lunga, in media in sette giorni sarà già possibile usufruirne.

Sarà necessario accompagnare la richiesta con due marche da bollo, mentre il costo può variare a seconda di vari fattori: durata del permesso, lo spazio in metri quadri di cui abbiamo bisogno, e la strada in cui andremo a intervenire, poiché le tariffe cambiano da zona a zona nello stesso territorio comunale.

Ecco un elenco dei documenti necessari per effettuare la richiesta presso il Comune di residenza:

  • Disegno del luogo ove si necessità OSP (in 3 copie), incluse le diverse misurazioni (quanto è ampia la strada, lunghezza marciapiede, quanti metri si occupa con il/i mezzo/i, lunghezza rimanente fra mezzo/i e lato opposto della strada, etc.) timbrata e firmata da chi presenta la domanda (1);
  • Modulo da ritirare e compilare direttamente presso il Municipio;
  • Copia fronte e retro del/i libretto/i di circolazione del/i mezzo/i usato/i;
  • Relazione tecnica nella quale si riassumono tutte le informazioni necessarie (nome, cognome, sede, luogo occupazione, giorno in cui si vuole OSP, metri quadrati necessari, per quanti giorni e con quali mezzi si occupa il suolo pubblico, includendo anche misure e targhe)
  • delega del cliente e fotocopia leggibile di documento di identità
  • 2 marche da bollo da € 14,62.

Nel caso di un trasloco a Sarno, ecco un link che può essere utile: http://www.comunesarno.it/images/Regolamento_cosap_modificato_con_atto_n.pdf.