"Il trasloco a portata di mano, dal 1990"

Trasloco Sarno: le incombenze domestiche

Trasloco Sarno: come effettuare le volture delle incombenze domestiche

  • Home
  • Trasloco Sarno: le incombenze domestiche
Trasloco Sarno: le incombenze domestiche

Trasloco Sarno: le incombenze domestiche

Devi effettuare un trasloco a Sarno ma sei completamente perso nelle pratiche da presentare e nella burocrazia? Facciamo un po’ di chiarezza, ricordandoTi che potresti sempre rivolgerti a dei professionisti.

Ricorda che, come per tutte le altre operazioni di trasloco, è importante muoversi con largo anticipo, soprattutto quando si parla di pratiche burocratiche che necessitano di tempo per essere esaminate e risolte.

Il momento del trasloco è da sempre caratterizzato da stress e preoccupazioni, molto spesso più del dovuto, e può risultare ancora più complesso quando ci prendiamo la responsabilità di effettuare l’espletamento delle incombenze domestiche: gas, luce, acqua e telefonia fissa. Ricordatevi di effettuare le letture di ogni singolo contatore prima di lasciare la vostra vecchia casa!

  • Gas: Avrai la necessità di stipulare un nuovo contratto per la casa in cui andrai ad abitare o di subentrare in un contratto già esistente.

Nel primo caso dovrai presentare all’azienda erogatrice la copia della bolletta della fornitura che si lascia, un’autocertificazione sulla conformità urbanistica

dell’immobile (contenente i dati catastali dello stesso) ed una dichiarazione di conformità dell’impianto di riscaldamento (qualora funzioni a gas). Nel secondo caso, invece, basterà presentare la copia di una recente bolletta e la disdetta del precedente utilizzatore.

 

  • Luce: Nel caso di un nuovo contratto, dovrai semplicemente contattare l’azienda erogatrice e chiedere la stipulazione di un nuovo contratto. Nel caso in cui si subentra a terzi, è consigliabile verificare che il precedente utilizzatore sia in regola con i pagamenti. Ricorda, inoltre, che la disdetta nella tua vecchia casa va fatta almeno 15 giorni prima dalla data in cui lascerai la stessa.

 

  • Acqua: Per la disdetta occorre una lettera raccomandata, con l’indicazione dell’indirizzo dove recapitare l’ultima bolletta di fornitura. Per il nuovo allacciamento, invece, è sufficiente contattare telefonicamente l’azienda erogatrice e stipulare un nuovo contratto di fornitura.

 

  • Telefonia fissa: la disdetta, da fare almeno trenta giorni prima del trasloco tramite raccomandata, viene affidata al gestore del servizio. Se ci si trasferisce in una zona con lo stesso distretto telefonico (stesso prefisso), c’è la possibilità di trasferire sia il contratto che il numero telefonico nella nuova abitazione. In caso contrario, se il prefisso non è lo stesso o l’immobile risulta privo di telefono, sarà necessario stipulare un nuovo contratto.

Contattaci per ulteriori info!

 


© 2018  | Ditta Robustelli Angelo - p.iva 03791660651

Devi effettuare un trasloco a Sarno ma sei completamente perso nelle pratiche da presentare e nella burocrazia? Facciamo un po’ di chiarezza, ricordandoTi che potresti sempre rivolgerti a dei professionisti.

Ricorda che, come per tutte le altre operazioni di trasloco, è importante muoversi con largo anticipo, soprattutto quando si parla di pratiche burocratiche che necessitano di tempo per essere esaminate e risolte.

Il momento del trasloco è da sempre caratterizzato da stress e preoccupazioni, molto spesso più del dovuto, e può risultare ancora più complesso quando ci prendiamo la responsabilità di effettuare l’espletamento delle incombenze domestiche: gas, luce, acqua e telefonia fissa. Ricordatevi di effettuare le letture di ogni singolo contatore prima di lasciare la vostra vecchia casa!

  • Gas: Avrai la necessità di stipulare un nuovo contratto per la casa in cui andrai ad abitare o di subentrare in un contratto già esistente.

Nel primo caso dovrai presentare all’azienda erogatrice la copia della bolletta della fornitura che si lascia, un’autocertificazione sulla conformità urbanistica

dell’immobile (contenente i dati catastali dello stesso) ed una dichiarazione di conformità dell’impianto di riscaldamento (qualora funzioni a gas). Nel secondo caso, invece, basterà presentare la copia di una recente bolletta e la disdetta del precedente utilizzatore.

 

  • Luce: Nel caso di un nuovo contratto, dovrai semplicemente contattare l’azienda erogatrice e chiedere la stipulazione di un nuovo contratto. Nel caso in cui si subentra a terzi, è consigliabile verificare che il precedente utilizzatore sia in regola con i pagamenti. Ricorda, inoltre, che la disdetta nella tua vecchia casa va fatta almeno 15 giorni prima dalla data in cui lascerai la stessa.

 

  • Acqua: Per la disdetta occorre una lettera raccomandata, con l’indicazione dell’indirizzo dove recapitare l’ultima bolletta di fornitura. Per il nuovo allacciamento, invece, è sufficiente contattare telefonicamente l’azienda erogatrice e stipulare un nuovo contratto di fornitura.

 

  • Telefonia fissa: la disdetta, da fare almeno trenta giorni prima del trasloco tramite raccomandata, viene affidata al gestore del servizio. Se ci si trasferisce in una zona con lo stesso distretto telefonico (stesso prefisso), c’è la possibilità di trasferire sia il contratto che il numero telefonico nella nuova abitazione. In caso contrario, se il prefisso non è lo stesso o l’immobile risulta privo di telefono, sarà necessario stipulare un nuovo contratto.

Contattaci per ulteriori info!