"Il trasloco a portata di mano, dal 1990"

Trasloco a Boscoreale: cosa fare

Ecco qualche consiglio su come affrontare il tuo trasloco a Boscoreale.

  • Home
  • Trasloco a Boscoreale: cosa fare
Trasloco a Boscoreale: cosa fare

Trasloco a Boscoreale: cosa fare

Trasloco a Boscoreale: come affrontarlo e come iniziare.

Ecco qualche consiglio su come affrontare il tuo trasloco a Boscoreale.

Iniziare un trasloco a Boscoreale da soli può essere un dispendio di tempo ed energie da non sottovalutare: scatoloni, organizzazione del lavoro e il poco tempo libero possono essere un vero problema per chi decide di affrontare questo cambiamento.

Qualche mese prima, infatti, è consigliabile iniziare ad inscatolare le cose che usiamo con meno frequenza, facendo attenzione alle modalità di imballaggio di cui servirsi. E’ buona norma utilizzare materiali adatti al confezionamento di oggetti da trasportare come il pluriball, considerato l’imballo ammortizzante più utilizzato al mondo, scatolame vario e scotch resistente per la chiusura di quest’ultimi.

Con l’approssimarsi della data in cui intendiamo effettuare il nostro trasloco, è buona norma consumare i prodotti alimentari che potrebbero subìre un’alterazione durante il trasporto: surgelati e alimenti presenti già nel frigo sono alcuni degli esempi, considerato che questo elettrodomestico va sbrinato il giorno prima della data in cui abbiamo stabilito di traslocare. Invitate i vostri amici per una cena di addio alla vostra vecchia casa!

Se nelle vostre intenzioni c’è, invece, l’affidarsi ad una ditta che si occupi di tutto al posto vostro, è consigliabile prendere contatti in tempi non brevi e richiedere un sopralluogo e un preventivo per evitare brutte sorprese. I preventivi e i sopralluoghi sono sempre gratuiti, quindi perché non sfruttare questa opportunità?

Ora passiamo ad esaminare agli aspetti più pratici di un trasloco:

  • Cosa portere nella nuova casa e cosa buttare via

Qualora tu lo ritenga necessario, può essere utile stilare una lista, così da averla sempre a portata di mano. Ricorda che la maggior parte delle ditte di trasloco offrono il servizio di smaltimento per i tuoi vecchi oggetti.

 

  • Confronta sempre gli spazi della nuova casa con quella vecchia

Se la casa nuova risulta essere più piccola, è consigliabile semplificare ed eliminare i mobili o gli aggetti di arredamento superflui. Se, al contrario, è più grande è raccomandabile non farsi prendere la mano per evitare di limitare lo spazio vivibile della tua nuova casa.

 

  • Valutare più preventivi e affidarsi alla ditta di traslochi più idonea

E’ importante muoversi con largo anticipo per valutare più preventivi e le ditte più idonee alla tua richiesta. Tale valutazione va fatta tenendo conto non solo del rapporto qualità – prezzo che ci viene offerto, ma anche della vicinanza fisica della ditta a cui ci affideremo, limitando i costi e i tempi di tutto il trasloco. In questo Internet è una grande risorsa in quanto ti permette di trovare le ditte di trasloco nella tua zona e di contattarle senza andare direttamente nella loro sede. Ad esempio, se vi trovate nella zona di Boscoreale, è di buona norma contattare ditte di trasloco che hanno sede nelle zone limitrofe.

  • Se non si è in grado di prevedere allo smontaggio dei mobili, è bene affidare tutta l’operazione agli operai competenti della ditta a cui abbiamo affidato il trasloco.

La ditta a cui ti affiderai garantirà che la fase di smontaggio dei tuoi mobili avvenga in modo sicuro e senza rischi, ritenendosi diretti responsabili di queste operazioni. In seguito, passeranno all’imballaggio dei tuoi mobili, al carico sui mezzi a disposizione, al trasporto e infine al rimontaggio nella tua nuova abitazione.

  • Se devi abbandonare la tua vecchia casa ma non puoi ancora usufruire della nuova, valuta la possibilità di lasciare i mobili in custodia.

Tra le ditte che passerai in rassegna prima di decidere a chi affidare il trasloco, valuta come fattore aggiunto la possibilità di lasciare i tuoi mobili in custodia. Le grandi ditte di trasloco posseggono depositi sicuri e videosorvegliati in cui collocare provvisoriamente i tuoi beni, per il periodo di tempo che ritieni più opportuno.

  • Durante il trasloco, è preferibile che il cliente resti a disposizione

Il giorno del trasloco, è importante che il cliente sia nei paraggi e resti a disposizione del personale per eventuali dubbi o perplessità di ragione logistica. Si consiglia, inoltre, di lasciare che gli operai facciano il proprio lavoro senza interferenze esterne, come può essere la nostra voglia di partecipare alle fasi del trasloco in maniera diretta. E’ un giorno di cambiamento che, se gestito in modo professionale, risulterà molto meno stressante e più semplice da gestire!

Bene, ora dovresti avere le conoscenze necessarie per affidare un buon trasloco a Boscoreale.

Ricorda di lasciare fuori dagli scatoloni gli effetti personali, come chiavi, documenti, portafogli e… BUON TRASLOCO!


© 2018  | Ditta Robustelli Angelo - p.iva 03791660651

Trasloco a Boscoreale: come affrontarlo e come iniziare.

Ecco qualche consiglio su come affrontare il tuo trasloco a Boscoreale.

Iniziare un trasloco a Boscoreale da soli può essere un dispendio di tempo ed energie da non sottovalutare: scatoloni, organizzazione del lavoro e il poco tempo libero possono essere un vero problema per chi decide di affrontare questo cambiamento.

Qualche mese prima, infatti, è consigliabile iniziare ad inscatolare le cose che usiamo con meno frequenza, facendo attenzione alle modalità di imballaggio di cui servirsi. E’ buona norma utilizzare materiali adatti al confezionamento di oggetti da trasportare come il pluriball, considerato l’imballo ammortizzante più utilizzato al mondo, scatolame vario e scotch resistente per la chiusura di quest’ultimi.

Con l’approssimarsi della data in cui intendiamo effettuare il nostro trasloco, è buona norma consumare i prodotti alimentari che potrebbero subìre un’alterazione durante il trasporto: surgelati e alimenti presenti già nel frigo sono alcuni degli esempi, considerato che questo elettrodomestico va sbrinato il giorno prima della data in cui abbiamo stabilito di traslocare. Invitate i vostri amici per una cena di addio alla vostra vecchia casa!

Se nelle vostre intenzioni c’è, invece, l’affidarsi ad una ditta che si occupi di tutto al posto vostro, è consigliabile prendere contatti in tempi non brevi e richiedere un sopralluogo e un preventivo per evitare brutte sorprese. I preventivi e i sopralluoghi sono sempre gratuiti, quindi perché non sfruttare questa opportunità?

Ora passiamo ad esaminare agli aspetti più pratici di un trasloco:

  • Cosa portere nella nuova casa e cosa buttare via

Qualora tu lo ritenga necessario, può essere utile stilare una lista, così da averla sempre a portata di mano. Ricorda che la maggior parte delle ditte di trasloco offrono il servizio di smaltimento per i tuoi vecchi oggetti.

 

  • Confronta sempre gli spazi della nuova casa con quella vecchia

Se la casa nuova risulta essere più piccola, è consigliabile semplificare ed eliminare i mobili o gli aggetti di arredamento superflui. Se, al contrario, è più grande è raccomandabile non farsi prendere la mano per evitare di limitare lo spazio vivibile della tua nuova casa.

 

  • Valutare più preventivi e affidarsi alla ditta di traslochi più idonea

E’ importante muoversi con largo anticipo per valutare più preventivi e le ditte più idonee alla tua richiesta. Tale valutazione va fatta tenendo conto non solo del rapporto qualità – prezzo che ci viene offerto, ma anche della vicinanza fisica della ditta a cui ci affideremo, limitando i costi e i tempi di tutto il trasloco. In questo Internet è una grande risorsa in quanto ti permette di trovare le ditte di trasloco nella tua zona e di contattarle senza andare direttamente nella loro sede. Ad esempio, se vi trovate nella zona di Boscoreale, è di buona norma contattare ditte di trasloco che hanno sede nelle zone limitrofe.

  • Se non si è in grado di prevedere allo smontaggio dei mobili, è bene affidare tutta l’operazione agli operai competenti della ditta a cui abbiamo affidato il trasloco.

La ditta a cui ti affiderai garantirà che la fase di smontaggio dei tuoi mobili avvenga in modo sicuro e senza rischi, ritenendosi diretti responsabili di queste operazioni. In seguito, passeranno all’imballaggio dei tuoi mobili, al carico sui mezzi a disposizione, al trasporto e infine al rimontaggio nella tua nuova abitazione.

  • Se devi abbandonare la tua vecchia casa ma non puoi ancora usufruire della nuova, valuta la possibilità di lasciare i mobili in custodia.

Tra le ditte che passerai in rassegna prima di decidere a chi affidare il trasloco, valuta come fattore aggiunto la possibilità di lasciare i tuoi mobili in custodia. Le grandi ditte di trasloco posseggono depositi sicuri e videosorvegliati in cui collocare provvisoriamente i tuoi beni, per il periodo di tempo che ritieni più opportuno.

  • Durante il trasloco, è preferibile che il cliente resti a disposizione

Il giorno del trasloco, è importante che il cliente sia nei paraggi e resti a disposizione del personale per eventuali dubbi o perplessità di ragione logistica. Si consiglia, inoltre, di lasciare che gli operai facciano il proprio lavoro senza interferenze esterne, come può essere la nostra voglia di partecipare alle fasi del trasloco in maniera diretta. E’ un giorno di cambiamento che, se gestito in modo professionale, risulterà molto meno stressante e più semplice da gestire!

Bene, ora dovresti avere le conoscenze necessarie per affidare un buon trasloco a Boscoreale.

Ricorda di lasciare fuori dagli scatoloni gli effetti personali, come chiavi, documenti, portafogli e… BUON TRASLOCO!